'Il bacio' di Gustav Klimt

Gustav Klimt | N. immagine 08616 | Lista dei desideri
(97)
Passo 1:
Scegli il materiale
Carta
HP Everyday Semiglossy 235g,
Hahnemmühle Torchon 285g,
Hahnemühle William Turner 190g,
Photo Rag Perl Hahnemühle 320g,
Carta
Quadri su tela
Dibond
Vetro acrilico
Dipinti a olio
Carta
Quadri su tela
Dibond
Vetro acrilico
Dipinti a olio
Carta
Quadri su tela
Dibond
Vetro acrilico
Dipinti a olio
Carta
Quadri su tela
Dibond
Vetro acrilico
Dipinti a olio
Carta
Quadri su tela
Dibond
Vetro acrilico
Dipinti a olio
Quadri su tela
Canvas UV matt 310g,
Canvas Rustic Texture 395g
Canvas Bright White 340g
Canvas Venezia Satin 350g
Dibond
PVC/Forex 5mm,
Alu-Dibond 3mm,
Alu-Dibond Butlerfinish,
Vetro acrilico
Vetro acrilico 4mm
Vetro acrilico 6mm
Gallery Print
Dipinti a olio
Dipinti a olio fatti a mano
Passo 2:
Scegli la dimensione
Altezza
Larghezza
Formato dell'immagine min. 30 cm - max. 100 cm
Opzionale:
Scegli cornice













































































€ 0
IVA inclusa spedizione esclusa
Opera:  Il bacio
Artista: Gustav Klimt
Dimensioni: 
Opzione di riproduzione: -
Cornice scelta: -
Prezzo unitario: -
Prezzo cornice: -
Prezzo totale: -
IVA inclusa spedizione esclusa
EUR 39.90 In stock
Il bacio
    
   
    

Uno sguardo da vicino: "Il bacio" di Gustav Klimt

Per molti, "Il bacio" di Gustav Klimt è il simbolo dell'amore per eccellenza. Sul dipinto ad olio, completato nel 1908, l'uomo e la donna si presentano come una coppia completamente unita e unita - un motivo preferito e di conseguenza frequentemente ripetuto dal pittore austriaco. Come opera della cosiddetta Secessione di Vienna, "Il bacio" rappresenta una variante tipica dell'Art Nouveau, per la quale Gustav Klimt ha assunto la presidenza. Quasi logicamente, il quadro è rimasto nella capitale austriaca per tutta la vita. Oggi è di proprietà della Galleria Belvedere. Il motivo successivamente elaborato per "Il bacio" si trova già nel "fregio di Beethoven" dell'artista creato nel 1901 e nel dipinto del Palazzo Stoclet a Bruxelles, che Gustav Klimt eseguì tra il 1905 e il 1909. Entrambe le volte la rappresentazione incontrò incomprensioni - che anche non è cambiato a causa della nuova edizione come un dipinto. Critici come Adolf Loos hanno persino chiamato gli "ornamenti" utilizzati nelle opere "crimini". Sono una caratteristica speciale del lavoro di Gustav Klimt. Era venuto a conoscerli, apprezzarli e amarli sotto forma di mosaici paleocristiani durante un viaggio a Ravenna. Nella foto "Il bacio", gli ornamenti segnano stereotipi maschili e femminili: mentre l'abito dell'uomo è adornato con forme angolari rigorose, l'abito da donna è adornato con morbidi motivi floreali. Il materiale sottostante scorre in abbondanza su tutta la parte centrale del dipinto. A seconda del colore, il periodo in stile Art Nouveau o Secessione di Gustav Klimt viene anche chiamato "fase d'oro" perché il metallo nobile è presente in molte sue opere. "Il bacio" è la fine di questo periodo creativo e allo stesso tempo rappresenta un tipico rappresentante di temi erotici nell'arte.